AZALEA DELLA RICERCA, L’AIRC TORNA IN PIAZZA A #CAPOSELE

airc 2016 2Da oltre trent’anni c’è una pianta speciale che cresce e fiorisce nelle case, sui balconi e nei giardini degli italiani. Si tratta dell’Azalea della Ricerca dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, non un semplice fiore ma un vero e proprio simbolo della battaglia contro i tumori femminili. Domenica 8 maggio, in occasione della Festa della Mamma, l’Azalea della Ricerca torna anche a #Caposele, dove i volontari della Pubblica Assistenza Caposele distribuiranno coloratissime piantine, a fronte di una donazione minima di 15 euro. Saremo in piazza Dante a #Caposele e in c.so S.Alfonso a #Materdomini con due banchetti dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 15:00 alle ore 18:30. Un regalo speciale per festeggiare le mamme e tutte le donne, un regalo importante per sostenere concretamente il lavoro di tutti i ricercatori AIRC impegnati a trovare le cure più adeguate da portare, nel più breve tempo possibile, dal laboratorio al paziente.

Per chi fosse interessato può contattarci mediante un messaggio privato oppure al numero 082753594. la consegneremo noi a domicilio. (la consegna può avvenire anche prima del 08 maggio).

azalea-airc-2016Oltre 63.000 donne ogni anno in Italia sono colpite da un tumore al seno o agli organi riproduttivi. Il cancro al seno pur essendo il più frequente, con circa 48.000 nuove diagnosi, è anche la patologia per la quale la ricerca ha ottenuto i migliori risultati, portando la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi dal 78 all’87 per cento solo negli ultimi due decenni. Un traguardo importante, ma ancora lontano dal 100%, soprattutto se si considera l’aumento dell’incidenza del tumore al seno nella fascia di età 30-40 anni: sono infatti circa 3.000 le giovani donne, ogni anno sottoposte a protocolli di cura per questo tumore, che potrebbero vedere compromessa la possibilità di avere dei figli al termine delle terapie (Dati AIOM e AIRTUM, I numeri del cancro in Italia 2015).


FESTA DELLA MAMMA 2016, VERSO L’8 MAGGIO: LE ORIGINI DELLA FESTIVITA’ IN ONORE DELLA MATERNITA’

Si celebrerà l’8 maggio la Festa della mamma 2016, la ricorrenza in onore di tutte le madri. Non esiste un unico giorno in cui si festeggiano le mamme, al contrario di quanto avviene con i papà per i quali il giorno a loro dedicato è il 19 marzo. In Italia la Festa della mamma ricorre la seconda domenica di maggio che quest’anno cade l’8 del mese. Ma quali sono le origini di questa ricorrenza? La prima Giornata nazionale della Madre e del Fanciullo fu celebrata il 24 dicembre 1933: nell’ambito della politica della famiglia del governo fascista. furono premiate le madri più prolifiche d’Italia. La Festa della mamma a maggio nacque invece a metà degli anni cinquanta in due diverse occasioni, una legata a motivi commerciali e l’altra invece a motivazioni religiosi. Nel 1956, Raul Zaccari, senatore e sindaco di Bordighera, in collaborazione con Giacomo Pallanca, presidente dell’Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia, prese l’iniziativa di festeggiare le mamme. L’anno successivo invece don Otello Migliosi, parroco di Tordibetto di Assisi, in Umbria, ebbe l’idea di celebrare la maternità non nella sua veste sociale o biologica ma nel suo valore religioso e cristiano.

airc 2016


Lascia un commento